COLLELONGO: AL VIA FESTIVAL CULTURE POPOLARI, CON DIREZIONE ARTISTICA DEL CIRCOLO GIANNI BOSIO

Agosto 19, 2022 13:59

L’AQUILA – Al via oggi i il Festival delle Culture Popolari di Collelongo (L’Aquila), un progetto originale di intervento culturale sul territorio, curato dall’associazione culturale “Circolo Gianni Bosio” con il sostegno del Comune di Collelongo e la collaborazione del comitato Feste Patronali classi 1971-1991 e della proloco di Collelongo. Il coordinamento culturale è a cura di Alessandro Portelli e Omerita Ranalli e la direzione artistica è curata dal Circolo Gianni Bosio.

La prima edizione, realizzata nell’agosto 2021, ha visto la partecipazione di musicisti e operatori culturali sia locali sia internazionali (Peppe Voltarelli, Targa Tenco 2021 per il miglior interprete; Susanna Buffa e Ludovica Valori; Sara Modigliani e l’Albero della Libertà), creando un produttivo scambio di esperienze che, grazie alla viva partecipazione dei giovani del paese, ha permesso di conoscere e far conoscere più a fondo la storia e la cultura della realtà locale e collocarla in una dimensione più vasta.

Protagonisti nei concerti serali, Bosio Teatro Musica, Giuseppe Spedino Moffa, Lucilla Galeazzi e Stefania Placidi e Davide Ambrogio Trio con Davide Ambrogio, Walter Laureti, Valeria Taccone

Si tratta dunque di un’iniziativa culturale partecipata, in cui il progetto culturale non è “importato” dall’esterno ma scaturisce dall’esperienza e dall’attiva partecipazione dei cittadini dell’area interessata. L’esperienza del 2021 ha permesso di rendersi conto concretamente di quanto sia potente e innovativo, ancora oggi, intrecciare la ricerca storica ed etnomusicologia con una visione critica e una riflessione seria sul ruolo delle culture popolari nel presente.

Nella tre giorni, fino a domenica, sono in programma concerti in piazza, interventi musicali in diversi punti del paese, con artisti legati al mondo della musica popolare e delle musiche migranti e multiculturali.

Previsti anche seminari pubblici con la partecipazione di rappresentanti delle realtà socio-culturali e associative del territorio e di ricercatori e organizzatori culturali di livello nazionale, su temi come ambiente, agricoltura, sviluppo sostenibile e rigenerazione territoriale, migrazioni. In programma anche laboratori: canto popolare, musica strumentale di tradizione orale, uso delle fonti orali in storia e memoria. Previste inoltre passeggiate, accompagnate da musica e narrazione, così come presentazioni di libri, film, documentari riguardanti la realtà contemporanea delle culture popolari. Infine, ci saranno stand enogastronomici.

PROGRAMMA 

I LABORATORI

LABORATORIO DI FONTI ORALI – ALESSANDRO PORTELLI
Venerdì 19 e sabato 20 h. 11:30-13:00, domenica 21 h. 15:00-16:00

Il laboratorio, curato da Alessandro Portelli con la collaborazione dell’Associazione Italiana di Storia Orale, consiste in tre incontri sulla teoria e la pratica della storia orale: costruzione, uso e interpretazione delle fonti, pratica dell’intervista e del lavoro sul campo, modi di comunicazione (rappoto oralitàscrittura, musica, teatro). Il seminario imposterà anche un progetto di ricerca sul territorio che proseguirà nel corso dell’anno.

LABORATORIO DI CANTI POPOLARI ITALIANI –  SARA MODIGLIANI
Venerdì 19, sabato 20, domenica 21 h. 15:00-16:00

“Spesso mi chiedono se insegno a cantare. Non insegno a cantare, insegno le canzoni; non serve una voce speciale, un’intonazione perfetta, una preparazione musicale, ma la condivisione e una gran voglia di cantare insieme. Si ascolta, si ripete, si impara. Quest’anno mi sono orientata tra canti popolari e canzoni romane. Ci divertiremo, sempre accompagnati da Gabriele Modigliani alla chitarra”.

LABORATORIO DI MUSICA D’INSIEME – ROBERTA BARTOLETTI
Venerdì 19, sabato 20, domenica 21 h. 16:00-17:00

Il laboratorio è aperto agli strumenti musicali vari, alle voci, ove possibile al fischio. Verranno studiati due canti d’amore della tradizione popolare abruzzese. Mare maje (Il lamento della vedova) risale alla mia memoria di bambina, quando la sentivo cantare da mia nonna Rachelina, di Ortona, e da mio zio Michelino”. Tutte le funtanelle (dall’Archivio Sonoro Franco Coggiola, Abruzzo) è un canto allegro e allusivo.

LABORATORIO DI DANZE POPOLARI – CLAUDIO TOSI
Sabato 20, domenica 21 h. 15:30-17:00

Un laboratorio di danze collettive e popolari, tramandate oralmente e visivamente per imitazione, di generazione in generazione. Danze in cerchio, in riga, a terzine e quadrette. Le musiche, registrate, provengono dal mondo: Balcani, Israele, Francia, Stati uniti, Grecia. Non è necessaria esperienza pregressa, scarpe basse consigliate.

LABORATORIO DI ZAMPOGNA – GIUSEPPE SPEDINO MOFFA
Venerdì 19 h. 15:00-16:30

In occasione della fresca pubblicazione del suo Metodo per Zampogna (Squilibri Editore), Giuseppe ci proporrà un laboratorio incentrato sulle nuove possibilità esecutive della zampogna. Un laboratorio aperto a tutti, che si rivolge a una vasta fascia di interessati alla pratica della zampogna a chiave con bordone tradizionale o modificato (al neofita, a chi già suona da autodidatta o a orecchio, ai musicisti che vogliono ampliare le proprie competenze professionali).

PASSEGGIATA MUSICALE  “Lu MazzaMarcelle”
Domenica 21 dalle ore 9:30 (durata 2 ore circa, con prenotazione – max 30 partecipanti)

MERCATO DI PRODOTTI AGRICOLI LOCALI E SOSTENIBILI
Nel corso della giornata di sabato 20 agosto in Piazza Ara dei Santi si terrà il mercato di prodotti
agricoli locali e sostenibili.