CAPODANNO A PESCARA: VIABILITA’ E SICUREZZA, TUTTE LE INFORMAZIONI

Dicembre 27, 2023 16:48

PESCARA – Pescara si prepara ai grandi appuntamenti di musica e spettacolo che accompagneranno verso il nuovo anno i residenti e i numerosi visitatori che raggiungeranno il capoluogo adriatico.

Cresce infatti l’attesa per il grande concerto che il primo gennaio vedrà protagonisti i Pooh sul palco allestito sulle aree di risulta e che promette di attrarre una folta rappresentanza dei fan che la storica band della musica leggera italiana ha in tutto il Paese e, in questo caso, con particolare riferimento alle regioni limitrofe.

L’evento del primo gennaio avrà inizio – da orario ufficiale –  alle ore 18 (poco prima dell’inizio del concerto). Mentre per la cosiddetta notte di San Silvestro, dalle ore 22 del 31 dicembre 2023, in piazza Salotto si esibirà Umberto Smaila, anchorman conosciutissimo e conduttore di programmi tv, che non ha certo bisogno di presentazioni; cabarettista divenuto famoso al tempo dei “Gatti di Vicolo Miracoli”, è anche attore, regista, musicista e sceneggiatore.

Il programma del 31 dicembre, la “festa” in piazza con cui i pescaresi celebreranno l’arrivo del 2024, sarà caratterizzato anche da un dj-set che vedrà in console nomi noti del panorama locale.

Di seguito la nota completa del Comune con tutte le informazioni.

 

Tornando alla giornata del primo gennaio, questa sarà segnata da quello che può essere forse considerato il concerto di inizio anno più importante nella storia del capoluogo: sul palco che sarà allestito sulle aree di risulta i Pooh accompagneranno il pubblico in un viaggio attraverso decenni di storia della musica italiana. Si tratta certamente della band che più di altre ha segnato un periodo storico ma che ancora oggi è apprezzatissima in Italia e all’estero.

La stessa città di Pescara ha un club ispirato ai Pooh, uno dei più numerosi del Paese, ed è quindi immaginabile che Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian saranno circondati da grande affetto, come del resto avviene dal quel lontano 1966, quando la formazione nacque a Bologna. Da allora i Pooh hanno venduto oltre cento milioni di dischi.

Dal punto di vista logistico, la manifestazione del primo gennaio interesserà prevalentemente una porzione dell’area di risulta dedita di consueto a funzioni di parcheggio, nello specifico nella  parte compresa tra il terminal bus e il “G Hotel”, per cui si è reso necessario disciplinare la sosta degli autoveicoli e la circolazione stradale nei luoghi limitrofi, questo per salvaguardare la pubblica incolumità e consentire il regolare svolgimento dell’evento. L’intera parte sud e la parte nord–fronte Bingo delle aree di risulta saranno regolarmente a disposizione dei mezzi privati e del trasporto (la sola eccezione è quella dello spazio del concerto – quindi del terminal bus).

 

Il servizio di Pubblico Trasporto urbano ed extraurbano e i vettori privati – tramite le ordinanze dirigenziali emesse nei giorni scorsi – sono stati autorizzati a transitare e a stazionare all’interno dell’area a parcheggio gestita dalla Pescara Multiservice – nota come Area di Risulta Nord – fronte Bingo”.

Le citate ordinanze del 22 dicembre u.s. nello specifico delle misure di viabilità hanno disposto:
a) dalle ore 6,00 del 27 Dicembre 2023 fino alle ore 01,00 del 31 dicembre 2023

1. l’istituzione del divieto di transito sosta e fermata con rimozione forzata su parte del terminal bus destinata all’allestimento dell’area palco. Tale area sarà debitamente recintata a cura della ditta incaricata;

2. di autorizzare gli autobus, i cui stalli di sosta rientrano nell’area occupata dal montaggio del palco, a sostare temporaneamente il più vicino possibile al margine destro (lato mare-Pinetina) della carreggiata del terminal Bus, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia.

b) dalle ore 01,00 del 31 Dicembre 2023 fino alle ore 21,00 del 01 Gennaio 2024

1. l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi per il trasporto pubblico urbano ed extraurbano nonché dei vettori privati) sull’intera area normalmente adibita alla sosta a pagamento meglio identificata come “Area parcheggio-Fronte Bingo”;

2. l’istituzione del divieto di transito sosta e fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione) su tutta l’area del Terminal Bus. Tale area sarà debitamente recintata a cura della ditta incaricata;

3. l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione) nelle aree di parcheggio gestite dalla Pescara Multiservice e destinate normalmente alla sosta a pagamento, poste tra il Terminal Bus e la Via Bassani Pavone;

4. l’istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata sul tratto di Via Bassani Pavone compreso tra Via Michelangelo ed il sottopasso lato sud della stazione ferroviaria, in entrambe le direzioni, ivi compresa l’area a parcheggio gestita dalla Pescara Multiservice e destinata alla sosta a pagamento prospiciente il lato mare della stessa Via Bassani Pavone, ad esclusione dei veicoli adibiti al servizio taxi, e comunque ai veicoli autorizzati secondo le disposizioni degli organi di polizia preposti al controllo;

5. l’istituzione del divieto di transito sosta e fermata con rimozione forzata (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione), nel sottopasso lato nord della stazione ferroviaria, ad esclusione dei veicoli adibiti al servizio taxi, e comunque ai veicoli autorizzati secondo le disposizioni degli organi di polizia preposti al controllo;

6. l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata in entrambi i lati del sottopasso ferroviario lato sud della stazione (ad eccezione dei mezzi a supporto della manifestazione nonché i bus airlink e ferrovie);

7. L’Istituzione del divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata nel tratto di Corso Vittorio Emanuele II compreso tra la rotatoria su Via Michelangelo e l’incrocio con Viab Genova;

8.L’interdizione dell’uscita su Piazza della Repubblica, per i mezzi che utilizzeranno il parcheggi sud dell’area di risulta.

A completamento del predetto sistema di regolamentazione del traffico saranno anche posizionati sulla sede stradale dei “New Jersey” ovvero dei blocchi in cemento al fine di rallentare la circolazione dei mezzi in ingresso nelle vie sopraindicate. Detti presidi di sicurezza saranno posizionati nelle seguenti vie in coerenza con quanto disposto dal piano della sicurezza redatto dagli organizzatori:

– Via Bassani Pavone, in corrispondenza del sottopasso ferroviario sud;

– Via Bassani Pavone, in corrispondenza del sottopasso ferroviario nord;

– Via Michelangelo, in corrispondenza della immissione della rotatoria su Via Quarto dei Mille;

– Via Michelangelo, in corrispondenza della biforcazione direzione Sud e direzione Nord (tale presidio sarà rafforzato dalla presenza di transenne);

– Corso Vittorio Emanuele II intersezione con Corso Umberto I;

– Via A. De Gasperi, ingresso corsia preferenziale dei pullman direzione area terminal;

– Uscita parcheggio area di risulta su Piazza della Repubblica.

c) dalle ore 21:00, o comunque fino a cessate esigenze, del 01 gennaio 2024 fino alle ore 6,00 del 03 gennaio 2024

1. l’istituzione del divieto di transito sosta e fermata con rimozione forzata su parte del terminal bus destinata al disallestimento dell’area palco. Tale area sarà debitamente recintata a cura della ditta incaricata;

2.  di autorizzare gli autobus i cui stalli di sosta rientrano nell’area occupata dallo smontaggio del palco, a sostare temporaneamente il più vicino possibile al margine destro (lato mare Pinetina) della carreggiata del terminal Bus, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia.

 

Le misure di viabilità e sicurezza relative allo spettacolo del 31 dicembre 2023, che vedrà protagonisti Umberto Smaila e un dj-set che vedrà in console nomi noti del panorama locale, sono di seguito riportate:

 

d) dalle ore 16,00 del 31 dicembre 2023 fino alle ore 02,00 del 1° gennaio 2024

1. l’istituzione del divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata su entrambi i lati (ad eccezione dei mezzi a supporto dell’evento) su:

– Via Carducci nel tratto compreso tra l’incrocio con Via Parini fino all’intersezione con Corso Umberto I;

– C.so Umberto nel tratto compreso tra Piazza della Rinascita – C.so Umberto I e l’intersezione con la Via Gramsci;

– Via Regina Elena nel tratto compreso tra Piazza della Rinascita – C.so Umberto I e l’incrocio con Via Mazzini;

– Via Mazzini nel tratto compreso tra Viale Regina Margherita e la Via Regina Elena;

– Viale Regina Margherita nel tratto compreso tra l’incrocio con Via Mazzini e l’intersezione con Corso Umberto I;

– Via Nicola Fabrizi nel tratto compreso tra Corso Umberto I e l’incrocio con Via Parini;

– Via Parini nel tratto compreso tra Via G. Carducci e la Via N. Fabrizi.

 

e) dalle ore 20,30 del 31 dicembre 2023 fino alle ore 02,00 del 1° gennaio 2024 l’istituzione del divieto di transito su:

– Via Carducci nel tratto compreso tra l’incrocio con Via G. Galilei fino all’intersezione con Corso Umberto I;

– C.so Umberto nel tratto compreso tra Piazza della Rinascita – C.so Umberto I e l’intersezione con la Via Gramsci;

– Via Regina Elena nel tratto compreso tra C.so Umberto I e l’incrocio con Via Mazzini;

– Via Mazzini nel tratto compreso tra Viale Regina Margherita e la Via Regina Elena;

– Viale Regina Margherita nel tratto compreso tra l’incrocio con Via E. De Amicis e l’intersezione con Corso Umberto I;

– Via Nicola Fabrizi nel tratto compreso tra Corso Umberto I e l’incrocio con Via Parini;

– Via Parini nel tratto compreso tra Via G. Carducci e la Via N. Fabrizi;

– C.so Umberto I nel tratto compreso tra l’intersezione con Piazza Sacro Cuore e l’incrocio con Piazza della Rinascita.

“Sono grato a tutto il personale tecnico e amministrativo, oltre che alla Prefettura e alla Questura di Pescara – commenta il sindaco Carlo Masci – per il lavoro svolto in queste ultime settimane in relazione all’organizzazione logistica e alle procedure amministrative determinate da questi importanti eventi. Voglio ringraziare anticipatamente Vigili del Foco, Protezione Civile, Polizia Municipale e tutte le forze dell’ordine che offriranno un contributo fondamentale per far sì che tutto possa svolgersi, il 31 dicembre e il I gennaio, senza problemi di sicurezza e ordine pubblico, questo almeno è il mio auspicio. Voglio sottolineare come la scelta sia caduta sui Pooh non solo per la grandezza di questa formazione musicale ma anche e perché l’intero consiglio comunale, che ringrazio, ha apprezzato la proposta. Una decisione condivisa che oggi offriamo ai pescaresi e che valorizza ulteriormente il programma delle manifestazioni natalizie nella nostra città, sia di carattere culturale che di intrattenimento e allestimento nelle vie commerciali. Abbiamo fatto una scelta di cuore e di sostanza e siamo convinti che sarà un’autentica festa di popolo”.

“Credo che in questi anni Pescara abbia fatto dei passi in avanti impressionanti – aggiunge l’assessore ai Grandi Eventi Alfredo Cremonese – Abbiamo scelto le aree di risulta perché quello spazio si presta ad accogliere un maggior numero di persone e abbiamo lavorato con gli uffici preposti e con la Polizia municipale per predisporre al meglio tutta la logistica dell’area. Allora Buon anno a tutti i pescaresi e a quanti parteciperanno al Capodanno di Pescara”.

Articoli più visti